Home / NEWS / Tarocchi: uno strumento per lo sviluppo personale e la conoscenza di sé

Tarocchi: uno strumento per lo sviluppo personale e la conoscenza di sé

Le carte dei Tarocchi sono usate nella pratica della divinazione da secoli. La maggior parte degli storici ritiene che il mazzo di Tarocchi originale fosse abbastanza vicino alle carte da gioco standard che tutti noi usiamo oggi. Ancora oggi esistono perfino mazzi di carte da gioco adattati per la lettura dei Tarocchi, il più famoso dei quali è il Lenormand Deck. L’uso di carte da gioco per la divinazione è chiamato cartomanzia ed è tuttora largamente praticato, soprattutto per quanto riguarda la cartomanzia a basso costo.

I Tarocchi non sono solo divinazione, previsione del futuro o risposte alle domande più intime, ma anche esplorazione e crescita personale, sviluppo spirituale e orientamento della propria vita verso il bene; possono essere quindi di grande aiuto per indagare il proprio io più profondo e prendere decisioni importanti in modo consapevole.

In generale, si inizia concentrandosi su una domanda di cui i Tarocchi riveleranno la risposta. Ogni carta ha un significato particolare, che può assumere maggior profondità e una particolare direzione man mano che si studia l’immagine visualizzata sulla carta o, nel caso di un’intera distribuzione, il modo in cui le carte “interagiscono” fra loro.

Per avere un’idea del significato e della profondità che le carte dei tarocchi possono avere, diamo un’occhiata ad alcune carte tradizionali dei tarocchi. La carta del Mondo rappresenta la fine di un ciclo importante nella vita del soggetto. Potrebbe essere il completamento di un compito o il risultato finale di una catena di eventi. Questa carta può significare la realizzazione della persona nel mondo, la pausa che precede l’inizio di un nuovo ciclo, quando la persona può godere dei frutti del suo lavoro.

La carta del Giudizio rappresenta un momento di rinascita, rinnovamento e liberazione, in cui riaffiorano segreti rimasti nascosti per molto tempo e ricompaiono persone che si pensava di aver perso per sempre. Questa carta riguarda le azioni compiute dal soggetto in passato, ma costituisce anche la possibilità di liberarsi da questo passato.

La luce pallida della Luna e le ombre che proietta su un terreno, anche se familiare, possono scatenare illusioni. La carta della Luna stimola l’immaginazione del soggetto più di quanto illumini l’ambiente circostante. La Luna rappresenta confusione e comprensione parziale. Se viene estratta questa carta, questo non è un buon momento per prendere decisioni.

La carta della Torre è considerata una carta inquietante ogni volta che viene estratta. La distruzione della Torre è una crisi improvvisa, che può apparire sotto forma di un’umiliante sconfitta o di una catartica liberazione dalle cose vecchie per fare spazio a qualcosa di meglio. In ogni caso, la Torre rappresenta tempi duri e di grandi cambiamenti.

Il simbolo del Diavolo è un invito a guardarsi dentro. La fonte dei problemi e le loro soluzioni possono essere trovate all’interno del soggetto stesso. Il Diavolo rappresenta attaccamenti malsani e condizioni di schiavitù che devono essere superate se il soggetto desidera essere libero.

La carta dell’Impiccato simboleggia l’accettazione di qualsiasi destino sia toccato al soggetto, che ora deve avere pazienza. Questa carta può essere interpretata come la saggezza di sapere quando gettare la spugna e quando sacrificarsi per raggiungere qualcosa di meglio.