Home / TURISMO / Cosa Visitare nella Sicilia Occidentale

Cosa Visitare nella Sicilia Occidentale

Chi sceglie la Sicilia per trascorrere le vacanze, tra arte, mare e cultura, non può non recarsi almeno per una volta nella parte occidentale dell’Isola, dove oltre alle belle spiagge ci sono tanti splendidi monumenti. Nello specifico, allora, cosa visitare nella Sicilia occidentale? Per esempio, cosa visitare a Palermo?

 

Cosa Visitare nella Sicilia Occidentale

 

Vacanze Sicilia occidentale, l’itinerario arabo-normanno 

Ebbene, l’itinerario consigliato è quello arabo-normanno, ovvero quello che prevede la visita non solo della città di Palermo, ma anche di Monreale e di Cefalù. Non a caso alcuni monimenti di Palermo, Monreale e Cefalù sono stati inseriti, proprio nell’itinerario arabo-normanno, tra i Patrimoni dell’Umanità Unesco in data 3 luglio del 2015 quando a Bonn si è svolta la 39ª Sessione del Comitato del Patrimonio Mondiale.

 

Palermo, Monreale e Cefalù tra arte e storia

I tesori artistici Unesco sono rappresentati in particolare dal Duomo di Santa Maria Nuova a Monreale, dalla Cattedrale del Santissimo Salvatore a Cefalù, mentre per quel che riguarda Palermo sono ben otto i monumenti Patrimonio dell’Umanità Unesco: il Palazzo dei Normanni, la Cappella Palatina, La Zisa, il Ponte dell’Ammiraglio, la Chiesa di San Cataldo, la Chiesa della Martorana, la Chiesa di San Giovanni degli Eremiti e la Cattedrale della Santa Vergine Maria Assunta.

 

Vacanze Sicilia, cosa visitare a Palermo

Quelle indicate sono solo alcune delle bellezze artistiche che si possono visitare optando per una vacanza nella Sicilia occidentale se si considera che a Palermo ci sono pure decine di musei storico-artistici e di musei scientifici, e tanti spazi verdi tra ville, parchi e giardini. Molti di questi spazi verdi nel capoluogo siciliano, tra l’altro, sono di costruzione storica e mantengono al giorno d’oggi la loro conformazione originale.

 

Monumenti Cefalù e Monreale

A Cefalù oltre alla Cattedrale tra i monumenti da visitare ci sono il Monte di Pietà, il Lavatoio medioevale ed il Teatro comunale che si trova in via Spinuzza, e che conserva ancora una decorazione pittorica di Rosario Spagnolo risalente al 1885. A Monreale, invece, oltre al Duomo sono presenti tanti altri monumenti di rilevante interesse a partire dal Castellaccio di Monreale, detto anche Castello di San Benedetto, che per la Sicilia occidentale rappresenta l’unico esempio di monastero – fortezza militare, e passando per la Chiesa della Collegiata, la Chiesa di Santa Rosalia, la Chiesa della Madonna delle Croci, la Chiesa di San Castrense e la Chiesa del Monte che è nota per la presenza di stucchi che furono realizzati dallo scultore e decoratore italiano Procopio Serpotta.